998894890

 

SI OCCUPA DI:

Pratiche amministrative relative all'apertura, variazione, cessazione delle attività produttive. Tratta prevalentemente delle attività commerciali in sede fissa (negozi) e su aree pubbliche (mercati e fiere); esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti); alcune attività artigianali (parrucchiere ed estetiste); distributori di carburanti; attività ricettive; attività di traporto persone (taxi).
 

SI TROVA:

- nel palazzo comunale, al piano terra tel 0184 / 476222 (centralino)
 

E' APERTO AL PUBBLICO:

 - lunedì, mercoledì e venerd' dalle ore 8,30 alle ore 13,00
 

E' COMPOSTO DA:

Dott.ssa Elena Bedino - Responsabile del Servizio Attività Produttive - email  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Dott.ssa Eliana Menato - Referente pratiche SUAP - ufficio commercio - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Arieta Massimino  -  ufficio commercio- email  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 EMERGENZA COVID-19 - CONSEGNA A DOMICILIO  
Si fornisce un elenco delle principali attività sospese dai provvedimenti in materia di Covid 19 ricomprese nel codice ateco 56, che possono effettuare la sola attività di consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per il confezionamento che per il trasporto, previo invio del modulo allegato da inviare all'Asl n. 1 Imperiese e al Comune di Taggia. Il modello "modulo richiesta consegna a domicilio" è reperibile nella modulistica  sottostante.
- RISTORANTI, PIZZERIE
- BAR, CAFFETTERIE, BIRRERIE, PUB,  ENOTECHE
- GASTRONOMIE, ROSTICCERIE, FRIGGITORIE, PIZZERIE AL TAGLIO
- GELATERIE
- PASTICCERIE
- LABORATORI DI PASTICCERIA FRESCA E GELATI
 
 

Si informa che a seguito dell'Ordinanza Regionale n. 22/2020 a partire dal 27 aprile:

- è consentita la vendita per asporto di cibi e bevande da parte degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande e da parte delle attività artigiane del settore dolciario/alimentare, con esclusione degli esercizi e delle attività localizzate in aree o spazi pubblici in cui è interdetto l'accesso.

Allo stesso modo è consentito l'asporto in quegli esercizi di ristorazione per i quali sia prevista l'ordinazione e la consegna al cliente direttamente dal veicolo.

Si precisa che:

- tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e le imprese artigiane del settore dolciario/alimentare possono vendere per asporto sia cibi che bevande senza necessità di ulteriori titoli abilitativi e nel rispetto dei limiti previsti dalle norme in materia igienico-sanitaria e di sicurezza alimentare. 

E' indispensabile ricordare che tali esercizi, nello svolgere l'attività di vendita per asporto devono garantire il rispetto delle misure previste dall'allegato 5  del DPCM 10/04/2020 che si allega 

Allegato 5

                 Misure per gli esercizi commerciali

1.  Mantenimento  in  tutte  le  attivita'  e  le  loro  fasi   del distanziamento interpersonale.

2. Garanzia di pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte giorno ed in funzione dell'orario di apertura.

3. Garanzia di adeguata aereazione naturale e ricambio d'aria.

4.  Ampia  disponibilita'  e  accessibilita'  a  sistemi   per   la disinfezione delle mani. In particolare, detti sistemi devono  essere disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.

5. Utilizzo di mascherine nei luoghi o ambienti chiusi  e  comunque in tutte le possibili  fasi  lavorative  laddove  non  sia  possibile garantire il distanziamento interpersonale.

6. Uso dei guanti  "usa  e  getta"  nelle  attivita'  di  acquisto, particolarmente per l'acquisto di alimenti e bevande.

7.  Accessi  regolamentati  e  scaglionati  secondo   le   seguenti modalita':

  1. attraverso ampliamenti delle fasce orarie;
  2. per locali fino a quaranta metri quadrati  puo'  accedere  una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori;
  3.  per locali di  dimensioni  superiori  a  quelle  di  cui  alla lettera b),  l'accesso  e'  regolamentato  in  funzione  degli  spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di  entrata  e di uscita.
  1.  Informazione per garantire  il  distanziamento  dei  clienti  in attesa di entrata.

ed allo scopo di evitare assembramenti all'esterno, devono consentire nel locale la presenza di un cliente alla volta assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce. Qualora sia stato possibile procedere con la preventiva ordinazione on-line o telefonica, che si rammenta costituisce procedura facoltativa, i titolari degli esercizi devono garantire che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti dilazionati nel tempo.

Si rammenta inoltre che resta sospesa ogni forma di consumo sul posto di alimenti e bevande.

Inoltre, a partire dal 27 aprile è consentita:

- la vendita delle calzature per bambini all'interno dei negozi specializzati in abbigliamento per bambini e nei negozi che commercializzano esclusivamente calzature per bambini;

- la vendita in esercizi anche esclusivamente commerciali al dettaglio quali fiorerie, di prodotti florovivaistici;

- la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti e simili anche negli esercizi commerciali specializzati.

Si informa che nella giornata del 1° maggio dovranno osservare la chiusura per l'intera giornata esclusivamente gli esercizi commerciali al dettaglio del settore merceologico alimentare.

Inoltre, nelle giornate di domenica 3 maggio e di domenica 10 maggio dovranno osservare l'orario di chiusura fissato entro le ore 15,00 esclusivamente i medesimi esercizi commerciali al dettaglio del settore alimentare.

  
torna all'inizio del contenuto